Homepage > News > 10 COSE CHE NON SAPEVI SULLE MANDORLE

10 COSE CHE NON SAPEVI SULLE MANDORLE

mandorla

10 COSE CHE NON SAPEVI SULLE MANDORLE

Che siano buone, versatili ed estremamente nutrienti già lo si sa. Quello che forse non si sa è che resti di mandorle furono trovati all’interno della tomba del faraone Tutankamon. O che le mandorle vengono citate addirittura nella Bibbia. O ancora, che esistono almeno 30 tipi di mandorle, ma solo 10 sono comunemente commercializzati.

Abbiamo raccolto per voi le informazioni più curiose su questo frutto così antico, eppure così immortale:

 

  1. Le prime importazioni di mandorle in Italia avvennero in Sicilia, le cui spiagge erano l’approdo delle preziose merci provenienti dagli scambi commerciali con i Fenici

  2. Esistono anche mandorle amare. In dosi eccessive, questi tipi di mandorle possono diventare tossiche perché contengono amigdalina, ma nelle giuste quantità sono un prezioso ingrediente nella preparazione di amaretti o liquori

  3. Il nome latino del mandorlo è “Amygdalus”. É dunque proprio alla forma a mandorla che si deve il nome dell’amigdala, quella parte di cervello preposta alla gestione delle emozioni

  4. L’artista turco Hasan Kale, utilizza le mandorle come “tele” delle sue opere d’arte, raffigurando scorci di metropoli turche.

  5. Secondo il mito greco, il mandorlo nacque dall’amore di Fillide, principessa di Tracia, e dell’eroe greco Acamante, figlio di Teseo. Costretta ad aspettare per 10 anni che il suo amato tornasse dalla guerra senza mai ricevere sue notizie, Fillide perse le speranze che fosse ancora vivo e si lasciò morire. Commossa, la dea Atena decise di trasformare Fillide in un albero di mandorlo, per restituire ad Acamante l’opportunità di ricongiungersi con la sua amata. Questi, abbracciò così forte l’albero che Fillide, sentendo il calore dell’amore di Acamante, fece spuntare dai suoi rami una cascata di fiori rosati e da allora, ogni primavera, l’abbraccio si ripetè.

  6. Le mandorle venivano aggiunte all’impasto del pane dei Faraoni, poichè si credeva che producessero effetti afrodisiaci

  7. Per un migliore effetto sulla digestione, si raccomanda di bere molta acqua dopo aver mangiato le mandorle

  8. Il 40% delle mandorle vengono impiegate nella produzione di cioccolato

  9. Le mandorle aiutano a rallentare l’assorbimento di zuccheri e carboidrati

  10. La California è il primo produttore di mandorle al mondo

per maggiori informazioni contattaci

Consulta il nostro catalogo prodotti

News

Che siano buone, versatili ed estremamente nutrienti già lo si sa.

Prodotti

Ricchi di magnesio e vitamine del gruppo B gli anacardi sono ritenuti degli eccezionali antidepressivi naturali. La presenza di acido...

Ricette

I tajarin sono una pasta all'uovo tipica del Piemonte, tradizionalmente preparati con ragù o consumati con una grattatina di tartufo....